Nessuno è nato ~ Sri Nisargadatta Maharaji

Una volta che il corpo giunge a termine, si mischia con i cinque elementi, il respiro vitale si mischia con l’aria e la coscienza si mischia con la coscienza universale.
Allora la coscienza che nel corpo era soggetta ai tre guna, ne diventa libera, diventa Nirguna.
L’idea della rinascita è un concetto, perché affinché qualcosa rinasca, qualcosa deve morire. Che cos’è morto? Nulla è morto. Chi deve rinascere? Nessuno era nato.
Qualunque educazione abbiate ricevuto è stata sulla base del corpo-mente; così, qualunque concetto abbiate, rimane soltanto un concetto.
Ma una volta che il corpo si mischia con i cinque elementi, che il respiro si mischia con l’aria e che la coscienza diventa coscienza universale, i concetti non hanno sostegno, non hanno supporto. Perciò, dove vanno?
La coscienza universale non viene da nessuna parte; è universale. Esiste in forma latente nella totalità del cibo. Non viene da nessuna parte, è già latente e non appena la forma viene creata, automaticamente la forza vitale e la coscienza si esibiscono in essa simultaneamente.
In un seme infinitesimale, l’intero albero è già presente allo stato latente e a tempo debito crescerà e si riprodurrà. Questo seme, questa chimica, questa esistenza, contiene il tuo intero universo.
Poni domande da questa tua esistenza e non da ciò che hai udito o raccolto.
Questa esistenza ha le sue latenti qualità per manifestarsi in questa manifestazione. Come di comporta nel mondo? Attraverso proprietà meccaniche; ha il suo modo meccanico di agire nel mondo. Queste proprietà sono latenti nel principio chimico.
Prendete un verme o un insetto o un topo: fanno i loro buchi in cui vivere. Similmente gli esseri umani lavorano a modo loro. Da dove viene? Viene dalla loro esistenza. Al momento del concepimento, questo principio esistenza, questa chimica, fa una fotografia della situazione. Quella emulsione chimica che è sulla pellicola fotografica riceve le impressioni.
Quel principio ha inconsciamente fatto la fotografia. A quello stadio non ha intelligenza, poi il principio diventa sufficientemente maturo e consegue il suo scopo, lo scopo del feto. Qual è lo scopo? Conoscere se stesso come “Io-sono”.
Vi sto esponendo la vostra vera natura; siete Nirguna, come il Signore Krsna. Il Signore Krsna era il Non-Nato, il principio Nirguna, proprio come voi.
Chi è completamente liberato dal venire e andare e alla fine è completamente liberato dl suo concetto “Io-sono”, è completamente liberato.

Nisargadatta Maharaj 3

Sri Nisargadatta Maharaji, estratto da Semi di Consapevolezza

Ai sensi della legge D. Lgs 196/2003 e s.m (meglio noto come "Codice in materia di protezione dei dati personali"); autorizzo al trattamento dei miei dati personali contenuti nel presente form.

Acconsento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *